Norton Rose Fulbright con Synlab per il Contratto Integrativo Aziendale

Press release - Business luglio 2018

Norton Rose Fulbright, con un team composto dal Partner Attilio Pavone, dal Senior associate Giorgio Manca e dal trainee Marco Regalia, ha assistito Synlab, società leader in Europa nella medicina da laboratorio, nella redazione e negoziazione con le organizzazioni sindacali nazionali di un importante Contratto Integrativo Aziendale.

Synlab è il più importante gruppo di diagnostica integrata sul territorio nazionale con 9 centri polidiagnostici, 12 poliambulatori, e oltre 170 punti prelievo presenti in sette regioni italiane.

Il contratto integrativo sottoscritto riguarda 15 società del gruppo Synlab e coinvolgerà circa 1500 dipendenti, per il 70 per cent donne con un’età media di 38 anni circa.

Il contratto integrativo prevede un articolato sistema di misura a sostegno della famiglia, della salute e della formazione, tra cui

  • Premi di risultato e forme di welfare aziendale.
  • Estensione di tutele in materia di periodo di comporto, di permessi per malattia del figlio, permessi per lutto e grave infermità, congedi di maternità e permessi per visite specialistiche.
  • Misure di contrasto alle molestie sessuali e alla violenza nei luoghi di lavoro.
  • Banca di permessi solidali.
  • Bonus per iscrizioni a facoltà universitarie e master.
  • Bonus nascite e adozioni.

Andrea Rube, Head of HR & Organization di Synlab in Italia, ha commentato: “L’accordo, frutto di un lavorolungo e proficuo con le parti sociali, nasce dalla volontà di Synlab di mettere al centro alcune tra le principali esigenze dei dipendenti come la conciliazione tra lavoro, famiglia e tempo libero, attenzione alla salute e incentivi per la formazione e la crescita”.

Attilio Pavone ha commentato: “Si tratta di un accordo innovativo sotto il profilo tecnico, frutto di una complessa negoziazione con le organizzazioni sindacali nazionali nonché con le rappresentanze sindacali aziendali di tutte le società coinvolte. La contrattazione di secondo livello rappresenta oggi un’importante opportunità per le imprese al fine di contemperare le esigenze tecnico - organizzative con il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro dei dipendenti”.